Crea sito

Home | Dettagli personali | Interessi | Preferiti Raccolta foto | Commenti

 

Lezione Sesta

 

CALCOLI PER RICAVARE L’ASCENDENTE 

E LE CASE ASTROLOGICHE

case.jpg (170016 byte)

  DOMIFICAZIONE TERRESTRE  

La lezione seguente permetterà allo studioso di apprendere l'esatta procedura per ottenere quei dati affinché si possa ricavare la cosiddetta “Domificazione Terrestre” intesa ad ottenere la posizione dell'ascendente e delle cuspidi delle altre undici case astrologiche. Prima di elencare la procedura da seguire è opportuno fare un breve accenno astronomico attinente alle misure adottate per i nostri calcoli. Si è potuto notare, nelle lezioni precedenti, come il nostro pianeta possa essere diviso in due semicerchi, chiamati “Emisferi”, di cui uno superiore, settentrionale e l'altro, inferiore, meridionale.

merid1.jpg (35300 byte)                      parall1.jpg (27073 byte)

Foto 6 - Meridiani            Foto 7 - Paralleli 

Questi sono divisi da un cerchio massimo chiamato equatore, che taglia la terra a metà dividendola, per l'appunto, in due emisferi. Tutti i circoli che si dipartono verso nord o sud dall'equatore sono denominati “Paralleli”. I paralleli, complessivamente 180, di cui 90 si dipartono dall'equatore verso nord e gli altri 90 verso sud, vanno restringendosi man mano che si avvicinano verso i poli. Un altro sistema di misura è quello che taglia la terra in senso verticale, da un polo all'altro, con cerchi massimi eguali tra loro e passanti per i poli della terra. Questi cerchi sono chiamati “Meridiani” e sono complessivamente 360; di cui 180 in direzione Est e gli altri 180 ad Ovest

Meridiani e Paralleli permettono di formare intorno alla superficie della terra una rete ideale composta da tante maglie, affinché per mezzo di questa, con appropriati calcoli, è possibile individuare, con precisione assoluta, qualunque punto della terra. I meridiani ed i paralleli intersecandosi tra loro, permettono, infatti, di poter determinare le cosiddette coordinate geografiche attraverso le quali è possibile individuare, geograficamente, una qualunque località terrestre. I metodi di misura che sono adottati per questi tipi di calcoli sono la “Latitudine” e la “Longitudine”. La latitudine è espressa, misurandola come distanza angolare, dall'equatore verso qualsiasi punto della terra sia verso nord sia verso sud. La longitudine, invece, è espressa, come distanza angolare dipartendosi dal meridiano fondamentale, stabilito da una convenzione internazionale che prende come punto di riferimento dei calcoli geografici, il meridiano che si trova vicina Londra e precisamente quello di “Greenwich”, che si misura da Est o da Ovest dello stesso. Per ottenere l'esatta posizione dell'ascendente e delle altre case astrologiche si richiedono i seguenti elementi:

1

Ora esatta di nascita

2

Ora di Greenwich

3

Ora Locale

4

Tempo Siderale di nascita

Tabella 16 -  Dati preliminari

  Da questi elementi, indispensabili ai nostri calcoli, saremo quindi, in grado di ottenere il Tempo Siderale di Nascita attraverso il quale con appropriate tabelle ci sarà possibile ottenere la nostra domificazione terrestre.

fusi.jpg (165028 byte)

Foto 8 - Fusi Orari

Procedimento per la ricerca del tempo siderale

Per i nostri calcoli prenderemo in esempio una nascita avvenuta a Roma il 16 Giugno 1969 alle ore 17.00.  

1) Cerchiamo la Latitudine e la Longitudine, espressa in gradi, primi e secondi di Roma.  

Per tutti i nostri calcoli si faranno uso le “Effemeridi professionali” di Armenia Editore "LE EFFEMERIDI DAL 1900 AL 2010". Queste ci danno per Roma una Latitudine di 41° gradi e 55’ primi Nord e una Longitudine in tempo di OO° ore e 50’ minuti Est.  

2) La seconda operazione tende a stabilire se al momento della nascita del soggetto in esame era in vigore “L'Ora Estiva”.  

In questo caso si dovrà sottrarre un'ora in quella di nascita.  

3) Per tutte le nascite Italiane si dovrà ancora sottrarre un'ora a quella di nascita, ottenendo così “l'Ora di Greenwich”.  

4) All’ora di Greenwich ottenuta dovremo aggiungere la longitudine espressa in tempo del luogo di nascita che nel nostro caso è la seguente: 00.50' Est.  

5) Il risultato così ottenuto è “l'Ora Locale”.  

6) All’Ora Locale ottenuta si aggiunge ancora il “Tempo Siderale” riportato dalle effemeridi del giorno di nascita.  

7) Se il risultato ottenuto dovesse superare le 24 ore bisognerà sottrarre 24 ottenendo così il “Tempo Siderale di nascita”.

Possiamo quindi procedere ai nostri calcoli:  

LATITUDINE DI ROMA: 41.55' NORD  

LONGITUDINE: 00.50' EST

Calcoli per ricavare il Tempo Siderale di Nascita

Ora dichiarata alla nascita

17°00’00’’ -

Correzione dell’Ora Legale

01°00’00’’

Totale

16°00’00’’  =

Scarto del Fuso Orario

01°00’00’’  -

Ora di Greenwich

15°00’00’’ =

Longitudine di Roma

00°50’00’’  +

Ora Locale

14°50’00’’ =

Tempo siderale del 16.06.1969 ore 00°00’

17°36’19’’ +

Totale

32°26’19’’  =

Rotazione della Terra

24°00’00’’  -

Tempo Siderale Di Nascita

08°26’19’’ =

Tabella 17 - Calcoli - Tempo Siderale

  N.B. Questi calcoli sono validi solo per tutte le nascite italiane e con effemeridi calcolate alle ore 00°00’00’’ (mezzanotte).  

Adesso che abbiamo ottenuto il tempo siderale di nascita andiamo a consultare ancora le effemeridi a pag.682 (tavole delle case) e otterremo i seguenti dati:

Tempo Siderale 08° 26' 19'' (08°26')

M.C

20°05’

Leone

F.C

20°05’ Acquario

11

22°46’

Vergine

5

22°47’ Pesci

12

19°25’

Bilancia

6

19°25’ Ariete

ASC.

10°55’

Scorpione

DS

10°55’ Toro

2

10°00’

Sagittario

8

10°00’ Gemelli

3

13°57’

Capricorno

9

13°57’ Cancro

Tabella 18 - Domificazione Terrestre

Adesso che siamo in possesso di tutti i dati occorrenti non ci rimane altro che introdurli nel nostro zodiaco.

zodiaco1.jpg (40028 byte)

Foto 9 – Domificazione Terrestre

 

Home | Dettagli personali | Interessi | Preferiti Raccolta foto | Commenti

Copyright © 2000 Concetto Cammisa. Tutti i diritti riservati.