Crea sito
Home | Dettagli personali | Interessi | Preferiti Raccolta foto | Commenti

Le influenze astrali all'atto della nascita

                                                                                             Cammisa - Valenti

Non esistono dubbi sull'influenza astrale nel momento in cui il prodotto del concepimento si stacca dalle connessioni placentari ed inizia la sua vita autonoma. Il D.N.A è plasticamente sensibilissimo alle radiazioni di fondo che pervengono dalla biosfera del nostro pianeta. Sono state queste radiazioni che hanno originato la vita, cioè l'hanno innescata, impulsata, sviluppata e sostenuta. Le radiazioni di fondo sono quelle solari; quelle stellari, delle costellazioni che in precisi periodi influenzano la nostra sfera gassosa e la superficie terrestre, con tutta la sua massa vivente; quelle planetarie dirette ed in congiunzioni; quelle satelliche; quelle cosmiche, che provengono da ogni parte del nostro universo. Una sola di queste radiazioni, colpendo un codice biologico, ne muta la sequenza nucleotidica e ne forma il destino funzionale. 

   Orbene, vi sono "geni" ereditati dal padre e dalla madre, che possono essere "recessivi", derivanti da nastri "ereditari", cioè, che rimasti inerti nelle fasi della fecondazione e negli assetti definitivi cromosomiali, assumono una loro caratteristica, di non dominanza. All'atto della nascita le radiazioni cosmiche e gli influssi astrali di quella costellazione dominante in quel "momento di impatto terrestre", si riflettono in particolare su questi "geni" recessivi, mutandone il codice biochimico in dominante e plasmandolo in maniera tale da esercitare un complesso caratteriale, che è la risultanza delle funzioni psico - organiche di questi geni, accesi dalle astro - ergo - vibrazioni, che hanno, come detto, il potere di agire sulle sequenze nucleotidiche di un D.N.A. genico "latente". 

   Vengono per lo più influenzati i "geni" recessivi dei neuroni, cioè di quelle cellule, altamente specializzate, che determinano le proprietà ed i meccanismi etologici e psicogeni umani. Oltre a detti "geni" caratteriali, altri geni recessivi vengono coinvolti ed anche taluni "dominanti" possono essere impulsati a maggiori funzioni, così un'ampia fascia di correlazioni con il sistema endocrino. Così molte funzioni dell'organismo verranno ad essere sotto il diretto controllo e sotto le influenze astrali e precisamente: 

  • Pars posteriore: oxitocica = (parto)

  • Pressoria = (pressione del sangue)

  • Oliguria = (regolazione diuresi).

Pars anteriore: crescita - stimolazione e regolazione di tutte le ghiandole endocrine - funzioni sessuali e della riproduzione - funzioni metaboliche.

Come si può notare, il sistema psichico, quello somatico e quello neuro ormonale vegetativo, sono sotto le influenze parziali delle plasmazioni astrali, al momento della nascita dell'individuo, sicché si può scientificamente affermare che la momento della nascita si plasma una delle direttrici del destino umano...Queste direttrici si possono così sintetizzare:

  • La direttrice ereditaria, trasmessa dai genitori e dagli avi.

  • La direttrice astrale, plasmata dalle influenze astrali.

Queste due grandi direttrici convergono sul più grande e più imponente centro psichico superiore; il centro della volitività (volontà umana). E' in questo centro che si elabora il vero destino dell'uomo: il suo libero arbitrio! Ma, a sua volta, questo centro pur restando autonomo è libero da qualsivoglia connessione, ha due collettori originali: quello del cervello razionale (Io cosciente); e quello dell'anima, che è la proiezione nel cervello e nello spazio infinito dell'Io cosciente, immortalata dalle sue potenze iperergiche, che non conoscono alcuna azione dissociativa, e che resta eternizzata oltre la fine dei tempi, nella luce di Dio.

 

 

Home | Dettagli personali | Interessi | Preferiti Raccolta foto | Commenti

Copyright © 2000 Concetto Cammisa. Tutti i diritti riservati.