Crea sito

Home | Dettagli personali | Interessi | Preferiti Raccolta foto | Commenti

 

Chiariamoci un po'

 

5 agosto 2010 alle ore 15:17
Ieri, un mio amico che molti di voi conoscono ed hanno nelle loro amicizie, mi ha chiamato al telefono e dopo i convenevoli e la rischiesta di conferma di partecipare ad un incontro che si sta organizzando a Giarre in provincia di Catania mi ha chiesto ri raccontargli l'esperienza che assieme ad altre persone ho vissuto la notte del 7 giugno ultimo scorso.

Sapevo a priori che era interessato a conoscere la mia esperienza e forse era anche preoccupato perchè ascoltava con poco entusiasmo e manifestava, invece, una "scontatezza" di ciò che gli dicevo.
Quando per sommi capi gli raccontai l'episodio mi cominciò a dire che si effettivamente c'è stato un avvistamento (io lo chiamerei contatto ... presa di consapevolezza di qualcosa che prima era solo teorico) e che, purtroppo io non conoscendoli, non sapendo chi sono e come vivono, ignorando la loro "classificazione" e soprattutto non avendo conoscenza di cosa vogliono da me .... e continuò affermando che la mia esperienza è stata con le sfere di Luce, che sono intelligenze spirituali, e precisò che fanno parte parte di quella che noi chiamiamo "La Fratellanza Cosmica" .... poi si interruppe un attimo e sinceramente preoccupato mi disse: guarda tu non sai quanto mi dispiace dirti questa cosa ... di dover spegnere il tuo entusismo ... e qui giuro mi sembrava di udire Malanga ... "quelli vogliono il tuo male ... tu non sai ... tu non sai ...

Allora ho cercato di fargli vedere la cosa da una prospettiva diversa ... e non era la prima volta che tentavo di farlo ... cercavo di fargli capire che alieni e spiritualità sono due cose che non possono coesistere ... due cose "diverse" ...

Spirituale è qualcosa la cui natura è puro spirito, non può essere compreso da un analisi dualistica in quanto esprime il concetto di unità e non di separazione.
Spirituale è colui che osserva, crea, distrugge e tutto trasforma con il semplice pensiero creativo ... Lui è il regista ... LUI è il creatore.

Un essere spirituale non vive più l'esperienza del sogno è un risvegliato e come tale non sperimenta più.
La sua coscienza vive l'esperienza della pura essenza, vive e sperimenta il concetto di Unità, è libero dall'illusione ... dall'inganno.

Il male ... gli alieni cattivi ... e tutto ciò rappresenta paura appartengono, invece, al piano della Psiche e spesso molto spesso, si confondono esperienze legate al piano astrale con quelle del piano reale ...

Mi chiese cosa avessi provato durante questa esperienza di avvistamento (contatto) ed io risposi che ho vissuto qualcosa di meraviglioso, di grande pace, di rassicurazione, di un velo che fosse caduto, di qualcosa che desse risposta a quella che in quel momento era una mia domanda ben precisa ... Una sfera di Luce arancione brillantissima, grande, enorme che rassicurava ed emanava una condizione d'amore più che stupore ... 

Ed ecco che lui invei dicendo ecco ... è proprio quello che vogliono loro ... loro vogliono le tue emozioni .. loro si cibano di queste tue emozioni ...

Allora capii quale era il problema.

Sicuramente non è molto ben compreso il concetto di spiritualità ... spesso si parla di spiritualità con la presunzione di voler con la mente capire la spiritualità è come voler fare entrare il mare in una bottiglia ... 

Spirito ... spiritualità è qualcosa che si realizza attraverso la consapevolezza del discernimento e la realizzazione coscienziale. Piena Coscienza di ciò che realmente siamo.

Confondere le caratteristiche di Psiche, di Ego, e di mente che fanno parte del "pensiero creativo dell'Osservatore" con l'Osservatore stesso ... E' aver creato Satana come antagonista di Dio.
L'osservato si trasforma come forza antagonista del pensiero creativo che lo ha prodotto, che gli ha dato origine ... L'attore si immedesima talmente tanto nella parte da credersi la parte stessa.

Mi dispiace ma credo fermamente (secondo precisi insegnamenti esoterici e non solo) che solo sentimenti di paura, di dolore, tutti quei sentimenti ed emozioni basate sull'ego, sulla sofferenza, la costrinzione, l'ignoranza siano alimento per basse energie come larve ed eggregore dove, appunto, risiede il mondo astrale e psiche e dove è altrettanto facile scambiare un alieno, un fantasma, un demone come un evento reale e non come una proiezione conscia della tua psiche.

La tua mente può benissimo creare un entità eterica e nutrirla ... per la psiche è un gioco da ragazzi ... questa avrà una sua individualità ed interragerà con te e con gli altri. In ogni caso presume un nutrimento di basse energie.


Magari questi elementi si cibassero di emozioni spirituali, d'amore ...

Magari fosse vero quello che dici tu ... ma l'amore, la gioia, la felicità, l'estasi, la beatitudine l'anima e la purezza dello spirito NON SONO alimenti per le basse energie ... Il mondo manifesto, illusorio è tale come conseguenza di un pensiero creativo ... unica fonte della sua esistenza .... e l'unica cosa reale.

Questa fonte luminosa è ciò che ci rende reali e divini. Questa Luce è la nostra Anima il principio animico che ci permette di essere, eterni, immutabili, fuori dal tempo e dello spazio ... questa Luce è la VITA è l'AMORE che nulla chiede e tutto dà.

Le Sfere di Luce mi davano ... ci davano .. AMORE e non prendevano paure ... Ma AMORE ....

Io me li tengo cari nel cuore le belle sfere di Luce arancione e non ho paura anzi ho una grande ansia di conoscerli ... ma conoscerli veramente ... non come tanti che dicono di conoscerli e magari si sbagliano.

Ognuno credo che vedrà ciò che la sua coscienza vede ... chi vuol vedere ad ogni costo solo alieni cattivi, forze del male, rapimenti ed altro ... li vedrà e destinato a vederli. Chi invece non si pone il problema di vedere qualcosa anzi non si pone il problema e basta, chi smette di far funzionare la mente come se fosse la padrona della nostra vita e ne riprende il controllo e la indirizza verso se stessa, verso la propria interiorità e le facesse scoprire le meraviglie del suo essere, comincerebbe a capire a sperimentare di essere quel meraviglioso pensiero creativo che viene dal Padre e che al Padre è destinato a ritornare.

Sai Ram Jai

Narayana (Concetto Cammisa)

 

Home | Dettagli personali | Interessi | Preferiti Raccolta foto | Commenti

(c) 1984 Copyright concetto cammisa - Tutti i diritti riservati