Crea sito

Home | Dettagli personali | Interessi | Preferiti Raccolta foto | Commenti

 

Zeitgeist

Più inizi a porti domande su tutto ciò che crediamo di comprendere …

su da dove veniamo, su ciò che pensiamo delle nostre azioni …

… e più inizi a vedere che ci è stato mentito,

ogni istituzione ci ha mentito …

Cosa vi fa pensare il fatto che l’istituzione religiosa

sia l’unica a non essere mai stata toccata?

Le istituzuioni religiose di questo mondo

stanno in cima al sudiciume …

Le istituzioni religiose di questo mondo

sono create dalle stesse persone che vi danno …

Il vostro governo, la vostra corrotta educazione,

che creano i cartelli internazionali delle banche …

… ai nostri potenti non importa affatto di te o della tua famiglia;

tutto ciò che gli interessa è quello che gli è sempre interessato …

… cioè controllare tutto questo dannato mondo …

… siamo stati allontanati dalla presenza del divino e della

verità dell’universo … che gli uomini hanno chiamato Dio.

Io non so cos’è Dio, ma so quello che non è … e sino a

quando non sei preparato a considerare tutta la verità,

ovunque questo ragionamento ti conduca,

qualunque siano le conclusioni,

potrai, se vorrai, guardare altrove, ignorare tutto ciò,

tuttavia ad un certo punto …

scoprirai di trovarti a faccia a faccia

con la “giustizia divina”.

Più cerchi di informarti, più comprendi da dove proviene tutto … e

anche le cose più ovvie cambiano e inizi a vedere bugie ovunque.

Tu devi sapere la verità, cercare la verità

e la verità ti renderà libero.


Deve essere difficile …

per quelli che hanno confuso

l’autorità con la verità,

e non considerano

la verità come l’autorità.

G. Massey Egyptologist


“… devo dirvi la verità, gente. Devo dirvela.

Quando si tratta di stronzate … delle stronzate più grandi

di tutti i tempi … stronzate di serie A …

… dovete avere soggezione della campionessa di tutti i

tempi in termini di false promesse e pretese esagerate …

… la Religione.

Pensateci! La Religione è riuscita

a convincere davvero la gente …

… che c’è un uomo invisibile che vive nel cielo … che

vede tutto quello che fai … ogni minuto … ogni giorno …

… e l’uomo invisibile ha lista speciale

di dieci cose che non vuole che tu faccia.

… e se tu fai una qualsiasi di queste dieci cose …

c’è un posto speciale pieno di fuoco e fumo …

dove si brucia, si viene torturati e si soffre …

dove sarai mandato a vivere, a soffrire, a bruciare,

a tossire, a urlare, a piangere … per sempre …

per sempre fino alla fine dei tempi.

… ma Lui ti ama!

Ti Ama!

Ti ama … e ha bisogno di soldi!

Ha sempre bisogno di soldi!

Lui ha tutti i poteri, è assolutamente perfetto, sa tutto,

vede tutto … ma per un motivo o per un altro …

… non riesce proprio a tener dietro ai soldi!


La religione, raccoglie milioni di dollari, loro non

pagano tasse … e hanno sempre bisogno di qualcosa in più.

… voi parlate di una storia piena di belle stronzate …

Santa merda!


4,1 miliardi di persone nel mondo credono ad un’entità

che vede tutto e che controlla le proprie vite.

Il 40% degli americani crede che Gesù Cristo

possa ritornare nel corso della sua vita

per scatenare l’Apocalisse e la fine del mondo …


Mi dispiace se qualcuno qui è cattolico …

non sto dicendo che mi spiace che siate miei fan,

mi dispiace proprio per il fatto che siete cattolici.


… deve essere una delle credenze più assurde

mai inventate … con questa serie di preti vampiri

e la loro lista di dieci peccati mortali,

… e ti ci mandano da bambino … a farti succhiare via

la gioia di vivere … per il resto della tua fottuta vita!

… e mi piace vedere il Papa … girare a zonzo

nella sua piccola Papamobile …

Girare a zonzo … nella sua papamobile ultraterrena …

Circondato da un vetro antiproiettoli spesso 1 metro.

Ragazzi! Questa è fede

da combattimento!


 

LA PIU’ GRANDE STORIA MAI RACCONTATA


Il sole.

A partire dal 10.000 avanti Cristo, la storia è piena di

graffiti o scritture che rappresentano

il rispetto e l’adorazione della gente

verso questo oggetto.

Ed è facile comprendere perché.

In quanto ogni giorno il sole sorge, porta la luce,

il calore e la sicurezza,

salvando l’uomo dal freddo, dall’oscurità

e dai predatori notturni del buio della notte.

Le civiltà capirono che senza di esso il grano non crescerebbe

e gli esseri viventi sul pianeta non sopravvivrebbero.

Questi dati di fatto hanno reso il sole

l’oggetto più adorato di tutti i tempi.

Allo stesso modo, prestavano molta

attenzione anche alle stelle.

Il rilevamento delle stelle consentiva loro di riconoscere ed

anticipare eventi che si ripetevano nel corso di lunghi periodi di tempo,

… come le eclissi e le lune piene.

Hanno, pertanto, catalogato in gruppi la mappa celeste,

in quelle che oggi conosciamo come costellazioni.

La croce dello Zodiaco, una delle immagini

concettuali più antiche della storia umana.

Essa rappresenta il sole, come se metaforicamente attraversasse

le 12 maggiori costellazioni nel corso di un anno.

Rappresenta anche i 12 mesi dell’anno, le 4 stagioni,

i solstizi e gli equinozi.

Il termine “Zodiaco” si riferisce al fatto che

le costellazioni sono antropomorfizzate,

ovvero personificate come persone o animali.

In altre parole, le civiltà antiche non solo osservavano il sole e le stelle,

ma li personificavano, elaborando mitologie circa i loro movimenti e legami.

Il sole con il suo potere di dare la vita

e di salvatore …

era personificato come colui che rappresenta

il Creatore invisibile ovvero Dio.

Era conosciuto come il “Sole di Dio”,la luce del mondo,

il salvatore del genere umano.

D’altro canto, le 12 costellazioni rappresentavano le tappe

del viaggio del Sole Dio e venivano identificate con nomi

che spesso rappresentano particolari elementi della

natura che si manifestano in quel periodo dell’anno.

Per esempio, Acquario, l’uomo che versa l’acqua,

che porta le piogge di primavera.


Horus è il Dio Sole dell’Egitto,

risalente all’anno 3000 A.C.

E’ la divinità sole antropomorfa e la sua vita è una serie

di mitologie allegoriche del movimento del Sole nel cielo.

Dagli antichi geroglifici in Egitto,

conosciamo molto di questo Messia del sole.

Infatti, il termine “Horizon”

Viene dalla frase “Horus has risen”.

Anche il termine “Hours”

deriva da “Horus”,

in quanto le ore rappresentano i percorso del

sole nel corso della giornata.

Anche il termine “sunset” ha origine da questa mitologia,

dato che Horus aveva un fratello malvagio chiamato “Set”,

e “Set” era la personificazione dell’oscurità.

Infatti, ogni giorno Horus vinceva

La sua battaglia contro Set,

mentre alla sera Set arrivava e sconfiggeva Horus,

mandandolo negli inferi. Da qui il termine “sunset”.

E’ importante sapere che “l’oscurità contro la luce” o il “bene contro il male”

Sono fra le dicotomie mitologiche conosciute quelle più onnipresenti,

… e sono dicotomie ancor oggi presenti su vari livelli.


Sinteticamente, la storia di Horus è la seguente:

Horus è nato il 25 Dicembre dalla vergine Isis-Meri.

La sua nascita fu accompagnata da una stella dell’est, che i re

Seguirono per trovare e per portare doni al neonato salvatore.

All’età di 12 anni, era un prodigo insegnante adolescente.

All’età di 30 anni venne battezzato da una figura nota come Anup

e da quel momento iniziò il suo ministero.

Horus aveva 12 discepoli che viaggiavano con lui, compiva miracoli,

come la guarigione dei malati e il camminare sulle acque,

A Horus venivano attribuiti vari nomi simbolici, come “La verità”, “La Luce”,

“il figlio eletto di Dio”, “il buon pastore”, “l’agnello di Dio” e molti altri.

Dopo essere stato tradito da Typhon, Horus venne

Crocifisso, sepolto per 3 giorni, dopodiché è risorto.

Questi attributi di Horus, sebbene possono non essere reali,

sembrano permeare molte culture del mondo,

in quanto molte altre divinità sembrano avere

la stessa struttura mitologica generale.


Attis, divinità Frigia.

Nato da una vergine il 25 Dicembre.

Crocifisso, sepolto in una tomba e dopo 3 giorni, risorto.


Krishna dell’india, nato da una vergine, Devaki, il 25 Dicembre

Con una stella dell’est che segnalava il suo arrivo,

ha compiuto miracoli con i suoi discepoli,

fu crocifisso e dopo la sua morte è risorto.


Dionisio della Grecia, nato da una vergine il 25 Dicembre,

era un insegnante viaggiatore che compiva miracoli,

come trasformare l’acqua in vino; veniva chiamato anche “Re dei RE”,

“l’Unigenito di Dio”, “l’Alfa e l’Omega” e molti altri …

… fu crocifisso, dopodiché è risorto.


Mitra della Persia, nato da una vergine il 25 Dicembre,

aveva 12 discepoli e compiva miracoli.

Dopo la sua morte venne sepolto per 3 giorni,

dopodiché è risorto.

Veniva chiamato anche “la verità”, “la Luce”

E in molti altri modi.

E’ interessante il fatto che il giorno sacro

Del culto di Mitra fosse la Domenica.


Ciò che conta è che ci sono dozzine di salvatori, nati da una vergine,

crocifissi, in molte parti del mondo, che corrispondono a questa descrizione.

Resta una domanda: perché queste caratteristiche?

Perché la nascita da una vergine il 25 Dicembre?

Perché morto per 3 giorni e poi l’inevitabile resurrezione?

Perché 12 discepoli al seguito?


Per scoprirlo, esaminiamo i più recenti Messia legati al sole.

Gesù Cristo è nato dalla vergine Maria il 25 Dicembre

A Betlemme, la sua nascita è stata annunciata

Da una stella dell’Est, che tre re magi hanno seguito per

Trovare il Nuovo salvatore e portagli doni.

Fu un insegnante adolescente all’età di 12 anni, all’età di 30 venne

Battezzato da Giovanni Battista e da allora iniziò il suo ministero.

Gesù aveva 12 discepoli che viaggiavano con lui e compiva miracoli, come la

Guarigione dei malati, il camminare sulle acque, la resurrezione dei morti.


E’ anche conosciuto come “Re dei RE”, il “figlio di Dio”, la “Luce del mondo”,

“l’Alfa e Omega”, “l’Agnello di DIO” … e molti, molti altri.

Dopo essere stato tradito dal suo discepolo Giuda, venduto

Per 30 denari d’argento, fu crocifisso, sepolto in una tomba …

… e dopo tre giorni è risorto ed asceso in Paradiso.


Innanzitutto, la sequenza della nascita ha un’origine del tutto astrologica.

La stella dell’Est è Sirio, la stella più luminosa del cielo, che il 24 Dicembre

si allinea con le tre stelle più brillanti della Cintura di Orione.

Queste tre stelle luminose sono chiamate oggi

Come lo erano nei tempi antichi: i Tre Re.

E “i Tre Re” assieme a Sirio, la stella più luminosa, si allineano

Esattamente con il punto in cui sorge il sole il 25 Dicembre.

Questa è la ragione per cui i Tre Re “seguono” la stella

Dell’Est, in modo da trovare l’alba: la nascita del sole.


La vergine Maria è la costellazione Virgo,

conosciuta anche come Virgo la vergine.

Virgo in latino significa vergine.

Il geroglifico antico per Virgo era la “m” modificata.

Questa è la ragione per cui Maria, come molte altre madri vergini; come la

Madre di Adone, Mirra, o la madre di Budda, Maya, iniziano per “m”.

Alla costellazione Virgo ci si riferisce anche come “Casa del Pane” e la

Rappresentazione di Virgo è una vergine che porta con sé un covone di grano.

Questa “Casa del Pane” e il simbolo del grano rappresentano

I mesi di Agosto e settembre, il tempo della mietitura.

A sua volta, in effetti, “Betlemme” si traduce

Letteralmente come “Casa del Pane”.

Betlemme è quindi un riferimento alla costellazione Virgo,

un posto che si trova in cielo, non sulla terra.


C’è un altro fenomeno molto interessante che si verifica

Nei giorni fra il solstizio d’inverno e il 25 dicembre.

Dal solstizio d’estate al solstizio d’inverno,

i giorni diventano più corti e freddi.

E, dalla prospettiva dell’emisfero nord, il sole appare

Muoversi verso sud e diventare più piccolo e più debole,

Avvicinandosi al solstizio d’inverno, l’accorciarsi delle giornate e la

Fine dei raccolti simboleggiavano per gli antichi un processo di morte.

Era la morte del sole.

E il 22 Dicembre, la morte del sole si realizzava completamente.

In quanto il sole continuando a muoversi verso Sud per 6 mesi,

raggiunge il punto più basso nel cielo.

La cosa curiosa che accade è questa: il sole smette di muoversi

verso sud (almeno percettibilmente) per 3 giorni.

Durante questa pausa di 3 giorni, il Sole rimane in

Prossimità della Croce del Sud: la costellazione Crux.

E dopo questo periodo, il 25 Dicembre,

il Sole si muove di un grado, questa volta a Nord.

Facendo presagire giorni più lunghi, calore e primavera.

E questo fu detto: il Sole è morto sulla croce,

morì per 3 giorni, solo per risorgere o nascere di nuovo.

Questa è la ragione per la quale Gesù e numerose altre divinità legate al Sole,

condividono queste idee di crocifissione, morte di 3 giorni e resurrezione.

E’ il periodo di transizione nel quale il Sole modifica la

Sua direzione di nuovo verso l’emisfero nord,

portando la Primavera e, quindi, la salvezza.

Tuttavia gli antichi non celebravano la resurrezione

Del Sole sino all’Equinozio di Primavera, o Pasqua.

Questo perché a partire dall’equinozio di primavera, il Sole ufficialmente

Supera la forza maligna dell’oscurità, in quanto il giorno da quel momento …

Diventa più lungo della notte, e le condizioni rivitalizzanti della primavera emergono.

Probabilmente, il più ovvio dei simbolismi astrologici

Riguardanti Gesù e quello dei dodici apostoli.

Loro sono semplicemente le 12 costellazioni dello zodiaco,

Assieme ai quali Gesù, essendo il Sole, viaggia.

In effetti, il numero 12 è ripetuto di continuo in tutta la Bibbia.

Questo testo, ha a che fare con l’astrologia

Più di qualsiasi altra cosa.

Ritornando alla croce dello Zodiaco con la sua

Rappresentazione della “vita” dl Sole,

essa non era solo una rappresentazione grafica o

uno strumento per identificare i movimenti del Sole.

Era un simbolo spirituale pagano, che veniva

Anche identificato con questo simbolo grafico.

Questo non è un simbolo della cristianità, ma una sintesi

del simbolo della Croce dello Zodiaco per i Pagani.

Questa è la ragione per cui Gesù nell’arte sacra antica,

veniva sempre mostrato con la sua testa nella Croce,

in quanto Gesù è il Sole, il Sole Dio, la Luce del Mondo,

il Salvatore risorto, che tornerà ancora …

… come ritorna ogni giorno.

La gloria di Dio che difende contro le forze dell’oscurità …

E lui è “rinato ancora”, e può essere visto “arrivare dalle nuvole”,

“lassù in cielo”, con la sua “corona di spine” (o “raggi solari”).


Ora, fra le metafore astrologiche e astronomiche della

Bibbia, una delle più importanti ha a che fare con le Ere.

In tutte le scritture ci sono numerosi riferimenti alle “Ere”.

Al fine di comprenderne il significato, deve essere per

Noi familiare il concetto di “Precessione degli Equinozi”.

Gli antichi Egizi, assieme a molte culture molto prima di loro,

hanno scoperto che approssimativamente ogni 2150 anni,

il Sole nel giorno dell’equinozio di primavera,

si sposta in un differente segno dello Zodiaco.

Questo è dovuto ad una lenta rotazione angolare

Che la Terra mantiene mentre ruota attorno al suo asse.

E’ chiamata “precessione” in quanto le costellazioni

Vanno all’indietro, anziché nel normale ordine dell’anno.

Il periodo di tempo necessario affinché questa precessione

Attraversi tutti i 12 segni e approssimativamente 25.765 anni.

Questo era anche chiamato “il Grande Anno”,

e le antiche civiltà ne erano ben consapevoli,

e si riferivano a ciascuno di questi periodi

di 2.150 anni come ad un “Era”.

Dall’anno 4.300 a.c. all’anno 2.150 a.c,

era l’Era di Taurus, il Toro.

Dal 2.150 a.c. all’1 d.c.

era l’Era di Aries, l’Ariete.

E dall’1 d.c. al 2.150 d.c abbiamo l’Era dei Pesci,

l’Era dove ci troviamo tutt’oggi.

… e all’incirca nell’anno 2.150, entreremo in una

Nuova Era, l’Era dell’Acquario.

Ora, la Bibbia si riferisce, parlandone in modo generico. Ad

un movimento simbolico entro 3 Ere, presagendone una quarta.

Nel Vecchio Testamento quando Mosè scende dal Monte Sinai

Con i 10 Comandamenti, si rifiuta vedendo il suo popolo …

… che venera un vitello/toro d’oro.

Quindi, lancia le sue tavole di pietra e invita la gente

Ad uccidersi a vicenda per potersi purificare.

Molti studiosi della Bibbia, attribuiscono questa furia al fatto che gli

Israeliti stavano venerando un falso idolo, o qualcosa che lo rappresentava.

La verità è che il vitello d’oro rappresenta Taurus, il Toro,

mentre Mosè rappresenta la nuova Era di Aies, l’Ariete.

Questa è la ragione per cui gli Ebrei ancora oggi,

suonano il corno dell’Ariete.

Mosè rappresentava la nuova Era di Ariete, e con l’arrivo

Della nuova Era, tutti devono abbandonare quella vecchia.

Anche altre divinità mettono in evidenza

Queste transizioni fra Ere;

come Mitra, una divinità pre-Cristiana che uccide

un Toro, con la stessa simbologia

Gesù, quindi, è la figura che introduce l’era che

Segue quella di Aries: l’Era dei Pesci.

Il Pesce è un simbolismo molto comune nel Nuovo Testamento,

essendo Gesù conosciuto come il Grande Pescatore.

Ha sfamato 5000 persone con pane e due pesci.

Quando ha iniziati il suo ministero, incamminandosi per la

Galilea, fece amicizia con due pescatori, che lo seguirono.

La mitra del Papa è incontrovertibilmente

Una testa di pesce, che rappresenta l’Era dei Pesci.

E credo che tutti abbiano visto il simbolo del pesce

“Jesus Lives” attaccato sul retro delle auto,

ma pochi sanno cosa significa veramente. E’ un simbolo

astrologico pagano per il Regno del Sole durante l’Era dei Pesci.

Anche la presunta data di nascita di Gesù è

essenzialmente la data di inizio di questa Era.

In Luca (22:10), quando i discepoli chiedono a Gesù dove

si preparerà la pasqua dopo la sua morte,

Gesù replicò: “ Appena entrati in città, vi verrà incontro un uomo

Che porta una brocca d’acqua. Seguitelo nella casa dove entrerà.”

Questa scrittura è di gran lunga uno

Fra i più significativi riferimenti astrologici della Bibbia.

L’uomo che versa la brocca d’acqua che è sempre rappresentato

Come un uomo che versa acqua da una brocca.

Rappresenta l’era dopo i Pesci,

e quando il Sole, il Dio Sole,

lascerà l’era dei Pesci (Gesù) entrerà nella Casa di Acquario, dato

che Acquario segue i Pesci nella Precessione degli Equinozi.

Gesù sta solo dicendo che dopo l’Era dei Pesci,

arriverà l’Era dell’Acquario.


Ora, abbiamo tutti sentito parlare della

Fine dei tempi e della fine del mondo.

A parte le rappresentazioni fumettistiche del Libro delle Rivelazioni,

questa idea proviene principalmente da Matteo (28:20) dove Gesù dice:

“Io sarò con voi tutti i giorni,

fino alla fine del mondo”

Tuttavia la traduzione della parola “mondo” è errata,

assieme a molti altri errori di traduzione.

La parola utilizzata veramente è “aeon”,

che significa “era”.

“Sarò con voi sino alla fine dell’era”.

E questo è vero, in quanto la personificazione dell’Era dei pesci

In Gesù-Sole terminerà quando il Sole entrerà nell’Era dell’Acquario.

L’intero concetto di fine dei tempi e di fine del mondo è

Un errore di interpretazione di un’allegoria astrologica.

Diciamolo a quei circa 100 milioni di Americani che

Credono che la fine del mondo sia vicina.

Inoltre, il personaggio di Gesù, essendo un ibrido letterario ed astrologico,

è più semplicemente un plagio della figura del Dio sole egiziano Horus.

Per esempio, graffiti di oltre 3500 anni fa delle mura del

Tempio di Luxor in Egitto riportano immagini dell’Annunciazione,

dell’immacolata concezione, della nascita e dell’adorazione di Horus.

Le immagini iniziano con Thaw che annuncia

Alla vergine Isis che concepirà Horus,

dopodiché il fantasma sacro Nef ingravida la vergine,

e abbiamo, quindi, il parto della vergine e l’adorazione.

Questa è esattamente la storia del miracolo del concepimento di Gesù.

Infatti, le similitudini letterarie tra Horus e Gesù sono sbalorditive.

E il plagio è continuo. La storia di Noè e della sua arca

È presa direttamente dalla tradizione.

Il concetto di grande alluvione è onnipresente nel mondo antico,

con oltre 200 differenti citazioni in differenti periodi ed epoche.

Tuttavia, basta guardare con più lontano di una fonte

precristiana risalente al 2600 a.c., la leggenda di Gilgamesh.

Questa storia parla di una Grande Alluvione ordinata da Dio,

di un’arca che trasportava animali portati in salvo

e persino la liberazione e il ritorno di una colomba, che corrispondono

del tutto alla storia biblica, assieme a molte altre similitudini.

Tuttavia, diversamente dalla Bibbia, la storia di Gilgamesh

È sempre stata considerata una leggenda.

E poi c’è il plagio della storia di Mosè. Sulla nascita di Mosè è

Stato detto che fu messo in una cesta e abbandonato in riva al fiume,

in modo da evitare l’infanticidio. Venne successivamente salvato

da una figlia di reali e da lei cresciuto come un principe.

Questa storia del bimbo nella cesta è stata rubata

Direttamente dal mito di Sargon di Akkad del 2250 a.c.

Sargon una volta nato, fu messo in una cesta in modo

da evitare l’infanticidio e abbandonato lungo un fiume,

e a sua volta salvato e cresciuto da Akki,

una levatrice di una famiglia reale.

Inoltre, Mosè era conosciuto come il portatore delle leggi,

colui che ha portato i dieci comandamenti, le Leggi di Mosè.

Tuttavia, l’idea di una legge inviata da un Dio ad un profeta

Su una montagna è anch’essa un tema ricorrente molto antico.

Mosè è solo un altro portatore delle leggi divine, assieme ad

Una lunga schiera di analoghe figure nella storia mitologica.

In Babilonia, a Nemo venne assegnato l’incarico di andare a ritirare

Le tavole delle leggi sulla montagna per poi darle al suo popolo.

In India, Manou fu il grande portatore di leggi.

A Creta, Minos ascese il Monte Dicta,

dove Zeus gli diede le sacre leggi.

Mentre in Egitto c’era Mises, che portò le tavole di pietra

Sopra le quali c’erano scritte le leggi da Dio.

E i 10 Comandamenti? Essi sono ripresi integralmente

Dalla formula magica n. 125 del Libro Egizio dei Morti.

Quello che nel Libro dei Morti era “Io non ho rubato”

Diventa “Non rubare”,

“Io non ho ucciso” diventa “Non uccidere”

“Io non ho detto bugie” diventa

“Non dire falsa testimonianza”

… e così via.

In effetti, la religione Egiziana

Costituisce probabilmente il 90%

Delle basi fondamentali

Della teologia Giudaico-Cristiana.

BATTESIMO

VITA DOPO LA MORTE

GIUDIZIO FINALE

PARTO DELLA VERGINE

MORTE E RESURREZIONE

CROCIFISSIONE

L’ARCA DELL’ALLEANZA

CIRCONCISIONE

SALVATORI

LA SANTA COMUNIONE

LA GRANDE ALLUVIONE

PASQUA

NATALE

ASCESA AL CIELO

… e molti, molti altri,

sono tutti concetti ascrivibili a credenze egizie,

create molto prima della Cristianità e del Giudaismo.

Giustino il Martire, uno dei primi difensori e storici cristiani, scrisse:

“Quando noi affermiamo che Lui, Gesù Cristo, nostro Maestro,

fu generato senza unione sessuale, fu crocifisso, morto e risorto

e, poi, asceso in cielo, non proponiamo niente di diverso da ciò che voi considerate

appartenga alle credenze dei seguaci del Dio Giove”.

In questo testo, Giustino il Martire affermava:

“Egli era nato da una vergine, accettate questa come

Una similitudine con le credenze circa (il Dio) Perseo.”

E’ ovvio come Giustino e altri Paleocristiani sapessero

Quanto simili fossero la Cristianità e le religioni Pagane.

Tuttavia, Giustino aveva una soluzione.


“I Demoni diffusero ad arte la storia che Minerva, figlia di Giove,

fosse anch’essa stata procreata senza unione sessuale”.


Giustino era così preoccupato della questione,

che decise di incolpare il Demonio.


“Il Demonio ebbe la lungimiranza di venire prima di Cristo,

e diffondere queste sue caratteristiche anche nel mondo Pagano”.

“Cristianesimo fondamentalista, affascinante.

Questa gente crede davvero che il mondo abbia 12.000 anni.

Allora ho chiesto a uno di questi:

“Ok, e allora i fossili di dinosauro?”

E lui mi ha detto: “i fossili di dinosauro?

Dio li ha messi lì per testare la nostra fede!”

 

“ … Io credo che Dio ti abbia messo qui

per testare la mia fede”.


La bibbia non è altro che un’opera

Letteraria ibrida astro-teologica

come pressoché tutte le precedenti

mitologie religiose.


In effetti, questa abitudine di trasferire caratteristiche

di un personaggio ad un nuovo personaggio

… si può trovare anche all’interno della stessa Bibbia.

Nel vecchio testamento, c’è la storia di Giuseppe.

Giuseppe era un prototipo di Gesù.

Giuseppe fu generato da una nascita miracolosa,

Gesù fu generato da una nascita miracolosa.

Giuseppe aveva 12 fratelli,

Gesù aveva 12 discepoli.

Giuseppe fu venduto per 20 monete d’argento,

Gesù fu venduto per 30 monete d’argento.

Il fratello Giuda suggerisce di vendere Giuseppe,

il discepolo Giuda propone la vendita di Gesù.

Giuseppe inizia a lavorare all’età di 30 anni,

Gesù inizia il suo ministero all’età di 30 anni.

Il parallelo può continuare all’infinito.

Per di più, esiste una qualsiasi prova storica non Biblica

dell’esistenza di una persona vivente di nome Gesù

il figlio di Maria, che ha viaggiato con 12 discepoli,

che ha guarito persone e cose di questo tipo?

Ci sono oltre 40 storici ben documentati che hanno vissuto

sia durante che subito dopo la presunta vita di Gesù

che hanno prodotto opere letterarie che messe insieme

potrebbero riempire una piccola biblioteca.

Quanti di questi storici hanno documentato

Questo leader spirituale?

Neanche uno.

Non c’è nessuna prova di nessun uomo, conosciuto

con il nome di Gesù, nei documenti storici di quel periodo

… che rassomigli, anche vagamente,

alla presunta vita biblica di Gesù.


Voi credete che un uomo che è risorto dopo la morte

e asceso in paradiso, davanti agli occhi dei presenti,

e ha compiuto numerosi miracoli, a lui attribuiti,

non sarebbe apparso nei documenti storici?

Non è apparso, perché Gesù, sia come persona

che come Messia, non è esistito.


La religione Cristiana è una parodia del culto del sole. Hanno messo un uomo chiamato

Cristo al posto del sole e adorano quella figura come originariamente si adorava il sole.

“Non vogliamo essere offensivi,

ma vogliamo basarci sui fatti.

Non vogliamo ferire sentimenti,

ma vogliamo essere accademicamente corretti

rispetto a ciò che comprendiamo

e sappiamo essere vero.

La Cristianità, appunto, non si basa sulla verità.

Abbiamo scoperto che la Cristianità era infatti niente più

che una storia Romana, sviluppata in modo politico.

La realtà è che Gesù era la divinità Sole

della setta gnostica Cristiana

e come tutti gli altri Dei Pagani,

era una figura mitologica.

E’ stato l’establishment politico che ha cercato di

storicizzare la figura di Gesù per funzioni di controllo sociale.

Dal 325 D.C. a Roma, l’imperatore Costantino

riunì il Concilio di Nicea.

E’ stato durante questo incontro che il Nuovo

Testamento venne formalmente definito

e da allora ebbe inizio una lunga storia di frodi spirituali

e spargimenti di sangue in nome della religione Cristiana.

E per 1600 anni successivi, il Vaticano ha mantenuto

una forza opprimente su tutta l’Europa,

portando periodi “gioiosi” come l’Alto Medioevo, assieme

ad eventi “gloriosi” come le Crociate e l’Inquisizione.

La Cristianità, assieme agli altri sistemi religiosi

Teistici, sono la frode di questa Era.

E’ servita per separare popolazioni dal loro habitat

Naturale, e allo stesso modo, per separare i popoli.

Sostiene una cieca sottomissione all’autorità.


“LA RELIGIONE NON POTRA’ MAI MIGLIORARE L’UMANITA’,

IN QUANTO LA RELIGIONE E’ SCHIAVITU’”


Riduce la responsabilità dell’uomo considerato

che è “Dio” che controlla tutto …

e oltretutto terribili crimini possono essere

giustificati nel nome di un obiettivo divino.

E più importante di tutto, rende potenti coloro che sanno la

verità, ma usano il mito per manipolare e controllare le società.

Il Mito Religioso è l’arma più potente

che sia mai stata creata

e serve come terreno psicologico sopra

il quale altri miti possono sorgere.

Un Mito è un’idea che, sebbene venga

creduta come vera da molte persone, è falsa.

In un senso più profondo, in senso religioso, un mito serve

come storia in grado di orientare e mobilitare la gente.

Non si mette al centro l’aderenza alla realtà

di una storia, ma la sua funzione.

Una storia non può funzionare se non viene considerata

vera all’interno di una comunità o di una nazione.

Non si discute nemmeno con quelle persone che hanno il cattivo

gusto di porgere domande circa la verità della storia sacra.

I tutori della fede non entrano in dibattito con loro.

Li ignorano o li condannano pubblicamente come blasfemi.

 

“E’ sbagliato, blasfemo ed immorale che lei voglia suggerire,

insinuare o aiutare altre persone ad arrivare alla conclusione

che il Governo Americano abbia ucciso

3000 dei suoi stessi cittadini”


 


Home | Dettagli personali | Interessi | Preferiti Raccolta foto | Commenti

(c) 1984 Copyright concetto cammisa - Tutti i diritti riservati