Crea sito

Dialoghi di un Faraone XXXI

 

Come abbiamo visto Amenemhat rimase stordita quando Amaryllis parlò delle conseguenze del cattivo uso dell'Energia che si risveglia nell'Iniziazione. Per questo , la principessa chiese per continuare le Istruzioni della sua Iniziazione come aveva già fatto con suo padre, il Faraone, e poichè manteneva il suo desiderio di continuare sino alla fine. Così, lo Spirito di Primavera diede continuità agli  insegnamenti, dando disponibilità a qualsiasi domanda di Amenemhat su ciò ella aveva appreso sino allora sui temi trattati.

Amenemhat.: "Tu potresti parlarmi un poco sulla nascita degli esseri? Tu dicesti che vivevamo insieme ai nostri Dei-Padri, e avevamo bisogno di nascere nella materia per avere una individualità. Potresti parlare ancora un poco su questo ?"

AMATA AMARYLLIS.: "Cara Amenemhat, tu sei ancora legata alla nozione della terra come tuo focolare e il Faraone, come tuo padre. Vediamo bene ! Andiamo a vedere insieme di nuovo con più dettagli ! Va bene ?"

"Sin dall'inizio, come eterni Esseri di Luce nel Cuore di Dio Padre-Madre,  tu hai cominciato ad irradiare energie per l'Universo, le quali, per la Legge del Circolo, tornano a te, accresciute di altre energie. Così, se tu inviassi Amore, più Amore ritornerebbe a te. Inviare Pace, porterebbe maggiore Pace. Potere usato nel nome di Dio, porterebbe maggior Potere. Questa è chiamata Legge del Circolo''.

Amenemhat.: ''E noi che tipo di attività facevamo? ''

AMATA AMARYLLIS.:"All'inizio, la tua energia fu liberata per l'esplorazione dell'Universo per il quale venne. Tutti gli esseri nascenti, in ciascun regno, ebbero il permesso di avere un periodo di crescita e sviluppo prima di concentrarsi sui propri propositi dell'essere".

Amenemhat.: ''Tu vuoi dire, prima di avere noi una individualità - personalità?"

AMATA AMARYLLIS.: "Sim ! Così, come fanno in Terra per i loro figli, la Legge dell'Innocenza era applicata in varie sfere del Sole Centrale. Là, crescita e sviluppo avvenivano inizialmente sotto la protezione degli Dei-Padri, dove l'apprendimento portava una risposta soave, perchè si potesse apprendere con sicurezza. Proporzionalmente alla crescita, già come Esseri di Luce, frequentavano i molti Templi di Luce, che li aiutavano a divenire co-creatori unitamente con i propri Dei-Padri, sino a raggiungere livelli maggiori. Fu in questo momento che voi foste incamminati per l'Universo materiale al fine di compiere i propri propositi".

Amenemhat.: ''Per apprendere nuove cose ? ''

AMATA AMARYLLIS.: " Per continuare ad apprendere nuove cose, Amenemhat, e a crescere in espansione; perchè questo è necessario perchè tu abbia informazione e direzione per compiere il tuo Piano Divino nell'eternità ! Vedi, mia cara ! Non ventaglio di Universi paralleli e dimensioni che la tua giornata ti ha portato; ciascuna esperienza ti ha portato una abbondanza incalcolabile di benedizioni e di Gloria !"

Amenemhat.: ''Ma, quando sono venuta sulla Terra... ''

AMATA AMARYLLIS.: "Amenemhat ! Molto prima che questo Sistema Solare e la tua dolce Terra fossero creati, molti di voi già erano entrati nella loro traiettoria come esseri coscienti, attraverso molte dimensioni o Universi. Molti raggiunsero differenti livelli !"

Amenemhat.: Tu parli sull'inizio dell'apprendimento, ma sino a che punto l'evoluzione ci porta, Amaryllis ?" (Tentando direzionare l'argomento)

AMATA AMARYLLIS.: "L'evoluzione è senza fine , mia cara , e l'Essere quando raggiunge la sua auto-identità Divina può creare il suo proprio Sistema Solare. Egli può scegliere un cammino che lo porti a divenire Dei-Padri, dove in futuro dare nascita a razze di Esseri Divini, tanto per diletto individuale, come per più tardi co-creare una maggiore perfezione di quella al momento conosciuta. Ma, bambina Amenemhat,  tu stai anticipando la lezione ! (nei suoi  16 anni terrestri, Amenemhat aveva una certa irriverenza giovanile, ma che non era una impertinenza o alcuna superbia) Torniamo alla nostra istruzione !"'

Amenemhat.: Scusa, Amaryllis, a volte, è tanto confuso per me l'essere sulla terra, incarnata, soffrendo le pressioni della materia e i desideri del corpo. Quì mi sento tanto libera e felice - appena con nostalgia di mio padre e persino del rigoroso Sommo-Sacerdote, Shihator, è verità !"

AMATA AMARYLLIS.: "Forse, perchè ancora ti manca la comprensione del motivo per il quale tu stai sulla Terra, mia cara !"

Amenemhat.: "Si. Perchè sono proprio sulla Terra !? (malgrado già conoscesse queste cose, chiarite da suo padre, la principessa voleva sapere qual'era, nella visione di Amaryllis, la sua vera missione)

AMATA AMARYLLIS.: "Ti rispondo, perchè ciò che ho da dire, servirà anche come chiarimento degli altri. (Amenemhat resta vergognosa per quella diretta e personale domanda e chiede scusa ed anche che Ella non interrompa gli insegnamenti)

AMATA AMARYLLIS.: "Molto tempo dopo, di quello che ho trattato, in un punto determinato, una forte chiamata echeggiò nell'Universo, chiedendo aiuto per restaurare un piccolo pianeta che si era allontanato dal suo cammino di sviluppo. Su questo, le leggi si erano invertite, e invece del ritorno delle energie (Legge del Círcolo)essere un diletto senza fine ed una esperienza stimolante, divenne una barriera interminabile di energie squilibrate ciascuna aumentando la successiva".

Amenemhat.: "Queste energie erano differenti dalle energie primitive con cui siamo stati creati ?"

AMATA AMARYLLIS.: "Queste energie minori di ritorno vibravano ad una frequenza più bassa e non potevano ascendere verso la Presenza Divina. Al contrario di questo, esse restavano attorno alle forme fisiche e permanevano  ritenute sul Pianeta causando differenti dissonanze nella matrice energetica''. (Il tema della matrice energetica della Terra è trattato nelle pagine sull'Arrivo delle Nuove Energie in questo sito)

Amenemhat.: "Tu hai detto che c'è stata una chiamata cosmica per aiutare la Terra?''

AMATA AMARYLLIS.: "Molti Esseri Cosmici, venuti da tutte le parti dell'Universo, risposero a questa chiamata. Alcuni di alta Gerarchia, iniziati, nuovi, apprendisti, molti esseri,come una forza secondaria, volontariandosi, convocandosi , per entrare nella vita di questo piccolo pianeta al fine di riequilibrare queste leggi sovvertite, rieducando la razza decaduta, attraverso una trasformazione interiore".

Amenemhat.: "Conforme le istruzioni che ho ricevuto al Tempio, lo scopo, o il proposito, la missione e i piani della Gerarchia, non dettero un buon esito, non è così?"

AMATA AMARYLLIS.: "Infatti ! A misura che i fatti si dispiegavano, molti volontari caddero unendosi così alla ruota del Karma, il ciclo delle rinascite, della vita e morte terrestre. Amenemhat, non pensare che stiamo parlando di persone distanti."(Amaryllis voleva preparare la sua alunna ad una piccola rivelazione personale. Così dopo una pausa più lunga, che è stata rispettata dalla principessa, Amaryllis guardò Amenemhat con affetto e disse con calma:

'

 

''Tu sei giunta quì, Amenemhat, anche, come collaboratrice e apprendista, nelle tue prime lezioni dentro la Gerarchia per servire una causa planetaria, ma, anche tu ti sei persa, figlia mia" .

(Amenemhat avverte uno shock con le parole echeggianti nella sua anima, portanti tristi ricordi del suo passato sulla Terra)

"anche tu ti sei persa ."

"anche tu ti sei persa ."

"anche tu ti sei persa ."

Nel prossimo Dialogo: I chiarimenti di  Amaryllis sulla caduta dei volontari ed anche sulla missione degli  ARCANGELI.

DIALOGHI DI UN FARAONE XXXII

Abbiamo bisogno di far conoscere LA VERA STORIA DELLA GRANDE FRATELLANZA DEGLI ESSERI COSMICI ! AIUTACI IN QUESTA DIVULGAZIONE ! Ti ringraziamo per averci aiutato a divulgare questo sito !

 

Dialogo successivo

Home Dialoghi di un Faraone La Grande Fratellanza Bianca

(c) 1984 Copyright concetto cammisa - Tutti i diritti riservati