Crea sito

 

Dialoghi di un Faraone XXXII

 

Come abbiamo visto Amenemhat rimase stordita quando Amaryllis, come madre amorosa  le parlò della sua caduta nelle sue incarnazioni sulla superficie del Pianeta.

Amenemhat: "Come può essere? (Dopo qualche istante continua... ) Io ho vaghi ricordi adesso di un passato triste e solitario, ma il tutto è tanto confuso, Amaryllis ! Sento una sensazione di completo fracasso ! Come posso continuare la mia iniziazione, sapendo ciò che ora io sò sul mio passato di quei giorni lontani, e della fiducia che mi è stata concessa in quei tempi che io ho rinnegato per i piaceri della materia, come potere, ambizione e possesso !? E il servizio globale sul Pianeta ?! Sarà stata persa la Fiamma che siamo venuti a proteggere ?''

AMATA AMARYLLIS.: "Figlia mia ! Calma ! Il proposito originale e la meta che avrebbero dovuto essere continui e cosmicamente compiuti mai si sono persi; solamente nascosti. In quelle ore tenebrose, la Scintilla dell'Essere cristico Solare fu sostenuta sulla Terra, perchè alcuni dei suoi abitanti furono capaci di permettere veramente la precipitazione di nuove energie sulla Terra. Quelli che sono conosciuti con i nomi di Avatar e Santi irradiarono dai loro corpi anche l'Energia di Luce di cui stiamo parlando. E con lo sforzo e dedizione di questi Esseri elevati che  si è mantenuta una devozione costante alla causa della Gerarchia, l'Umanità fu gradualmente elevata."

Amenemhat.: "Del gruppo di iniziati al quale appartengo in Egitto, miei amici, anche loro tutti vennero in quei primi tempi in cui la chiamata cosmica fu fatta ?"

AMATA AMARYLLIS.: "Alcuni di voi sono nel Campo di Forza della Terra sin dall'inizio e seguirono attraverso innumerevoli prove e servizio in molte incarnazioni, servendo in molti modi. Altre sono anime più nuove in questo Pianeta. Tuttavia tutti voi portate per questo momento della terra una ricchezza inimmaginabile  di tesori creati in tutte le parti dagli Universi infiniti. Ciascuno di voi, cara Amenemhat, è uno strumento dentro una Orchestra Cosmica.

 

 

Amenemhat.: "Perdonami se faccio domande, che ho già fatto centinaia di volte a mio padre. Ma, Amaryllis, come fare questo in modo perfetto, collaborare e sapere di fare il giusto ?"

AMAT AMARYLLIS.: "La Sinfonia della Vittoria richiede che ciascuna nota sia toccata con tutta l'ampiezza della sua estensione massima, senza mezzi termini ! (Dal momento che Amenemhat fa il viso di chi non comprende, Amaryllis continua) Significa che tu hai, in questa incarnazione,, che andare oltre del solo prendere e cercare, ma di fatto, avere l'intenzione chiara dell'ESSERE  la personificazione della propria Verità. Nella tua vita quotidiana, parole, pensieri ed azioni creano energie che si irradiano; anche quando non pensi di essere una Maestra. Anche non essendo Ascesa, se tu hai motivo interiore ed una intenzione chiara, le energie fluiranno. Perchè figlia mia, tu sei quì  per passare avanti le memorie della Gerarchia ed anche per ricordarti delle memorie divine.

 

 

Amenemhat.: "Memorie divine?"

AMATA AMARYLLIS.: "Si, tutti gli esseri possiedono memorie divine ! Tutti gli esseri possiedono di una forma o l'altra qualche esperienza con la Gerarchia Solare, con gli Angeli e Arcangeli. Tutti gli esseri possiedono pure, oltre le memorie, qualità divine necessarie per dominare qualsiasi situazione."

Amenemhat.: "Amaryllis, tu potresti parlarmi degli Arcangeli?"

AMATA AMARYLLIS.: "Bene , cominciamo con i tuoi dubbi !"

Amenemhat.: "Dunque, tutto l'Essere Angelico  manifesta per mezzo di irradiazioni qualche Qualità specifica Virtù o Sentimento positivo che rappresenta una delle molteplici espressioni della Natura Divina, è così ? Ma come avviene questo con l'uomo terrestre ?"

AMATA AMARYLLIS.: "Andiamo per gradi ! Secolo dopo secolo ciscuno di questi esseri ha portato all'Umanità questa essenza di Vita originaria, così come essi hanno qualificato questa essenza con i Sentimenti della propria Virtù naturale. L'Umanità al contrario degli Angeli fu originariamente incaricata di manifestare le Qualità similari a quelle di Dio  Padre-Madre del Sistema appartenente. Così tu puoi osservare che il potere di una unica e particolare Qualità  ad essere espressa dall'Essere Angelico è molto più concentrata della più evoluta e maturata Qualità di un membro del regno umano."

Amenemhat.: "Ma cosa fanno di concreto, come Loro sviluppano un proposito !?"

AMATA AMARYLLIS.: "La natura di un Arcangelo, Serafino, Cherubino o Angelo è diretta ad una meta. Loro rappresentano, concentrazioni di una particolare Qualità Divina, e tali concentrazioni, come soli, fecondano i germi di Virtù identiche nelle anime degli uomini, dove si vuole che questi Esseri Divini vanno in missione.

Amenemhat.: "Ma se gli Angeli possono incarnare, perchè, nel caso di Arcangeli, loro non abitano la materia, fisicamente ?"

AMATA AMARYLLIS.: "Perchè, Amenemhat, non fa parte del Piano per gli Arcangeli abitare in forme carnali, nè rinchiudere i Loro Radianti Spiriti nella carne, in veicoli progettati, creati e mantenuti come dimora adeguata ad un'altra specie di spiriti evoluzionari  il cui Fuoco e la cui Luce sono adatti a questi abiti. Vedi ! Le intelligenze che rappresentano i Figli del Sole centrale sono conosciuti come Arcangeli. Loro sono in completo possesso del Potere Divino del Padre-Madre della Galassia e vivono per irradiare la Luce che avvolge il sistema e forma la risplendente atmosfera del Cuore della Divinità.

Amenemhat.: "Amaryllis, so che non è una domanda, molto semplice o anche se comprenderò, ma dato che tu parlasti della nascita degli esseri, dimmi come sorsero gli Arcangeli?"

AMATA AMARYLLIS.: "Apprendi una cosa, figlia, quando qualcuno fa una domanda, è perchè in qualche modo, già è pronta per una risposta. Vediamo allora una risposta al tuo dubbio. Quando ciascun Sole minore è emenato, al ritmico impulso della respirazione del Sole Centrale (ogni ritmo comprende numerosi migliaia di anni),  7 degli Arcangeli con le Loro Fiamme Gemelle, sono proiettati divenendo la Presenza Guardiana di tutti gli Esseri Angelici, degli umani e degli elementali, che costituiranno l'evoluzione di quel Sole e i suoi pianeti.

L'Essere conosciuto col nome di Arcangelo Michele (Amaryllis disse un altro nome conosciuto in Egitto), fu emanato con il nostri presente Sole, insieme agli altri 6 Arcangeli che formano la Guardia, non solamente della terra, anche pure del Sole fisico, dei pianeti di questo sistema, dei suoi satelliti e delle 7 Sfere interne che formano i Cieli per questa catena planetaria particolare.

Amenemhat.: "Vuol dire che gli Arcangeli nacquero insieme al Sole!  E possono tornare all'origine dove Loro furono creati ?"

AMATA AMARYLLIS.: "Chiaro! Provenienti dal Sole Centrale, è nella loro eredità naturale, salire le catene dei sistemi sopra di Noi, quando l'occasione lo esige. Le Strade Cosmiche, per il Cuore del Nostro Sistema, sono per loro aperte in qualsiasi momento, in quanto le emanazioni di vita, evolvendo per la perfezione in terra, sono circoscritte alla periferia del pianeta al quale appartengono."

Amenemhat.: "Anche tu sei venuta dal Sole Centrale !? (Come Amaryllis confermava silenziosamente, Amenemhat domanda). Chi altro è venuto ?"

AMATA AMARYLLIS.: "Con noi, dal Sole Centrale è venuta veio  la  Guardia d'Onore dell'Arcangelo Michele ed anche numerose legioni di Esseri Angelici, il cui proposito è compiere la Nostra Volontà che è Una con la Volontà del Padre. ambém incontáveis legiões de Seres Angélicos, cujo propósito é cumprir Nossa vontade que é Una com a Vontade do Pai. Sommati a questo esercito sono altri Esseri Angelici che si evolveranno o che stanno ancora evolvendo, provenienti da questa catena di sistemi, e che, di tempo in tempo, si uniranno alle nostre file, così come i membri liberati della razza umana si uniranno alla grande Fratellanza Bianca.

Amenemhat.: "Amaryllis, ho ascoltato molto sull'Arcangelo Michele, sin da quando conobbi Shamballa, in un viaggio con mio padre. Parlami di Lui !"

AMATA AMARYLLIS.: "Siccome tu sei stata in Shamballa, posso dirti che, ciò che Sanat Kumara é per la  Grande Fratellanza Bianca, così Egli è per la Fratellanza Angelica .  (CONTINUA A BREVE )

 "Come Saint Germain, attraverso il 7º Raggio, provocherà una azione cooperativa cosciente tra l'Esercito Angelico e l'umanità terrena, per mezzo dei bellissimi rituali del raggio Cerimoniale, vedrete come tutti Noi lavoriamo in questo Piano: voi, tra la razza umana, Io, del regno Angelico e l'Amato Saint Germain del Regno dei Maestri Ascesi.

La Trinità di nuovo in azione per compiere il Piano Divino".

ARCANGELO MICHELE

VEDI  IL CONTINUO IN ''DIALOGHI DI UN FARAONE XXXIII''

Necessitiamo della tua collaborazione nel far conoscere agli altri i messaggi dei Maestri Ascesi !

Dialogo successivo

Home Dialoghi di un Faraone La Grande Fratellanza Bianca

(c) 1984 Copyright concetto cammisa - Tutti i diritti riservati