Crea sito

 

.faraone3b.1.gif (2217 byte)

ampulheta02.gif (12784 byte)

faraone3b.1.gif (2217 byte)

 

Dialoghi di un Faraone VI

 

Un ritorno al passato della Terra .

Anche la tua vita può essere quì,

a millenni di anni fa' in una delle tue reincarnazioni sul Pianeta.

 

75.000 anni fà sulla Terra:

 

AMICI, RICORDIAMO CHE IL DIALOGO DEL FARAONE E SUA FIGLIA AVVENNE 14.000 ANNI FA'.

 

Amenemhat.: Padre, mi hai detto che avresti parlato delle guerre occorse con i nostri antenati.

Faraone Nemathap.: Ogni cosa a suo tempo, figlia. Vai adesso, algli insegnamenti iniziatici nel Tempio, poi per i successivi che verranno avrai bisogno dei tuoi poteri psichici più attivi.

Amenemhat.: Padre, ho sollecitato Sihathor per un approfondimento degli insegnamenti iniziatici, poichè vedo che altri figli di Dio in condizioni inferiori alle mie, già lo hanno ottenuto. Perchè ?.

Faraone Nemathap.: Va, figlia ! Parleremo dopo di questo. Torna dopo aver concluso gli allenamenti con la terza vista.

(Vedendo che ancora non era il momento, Amenemhat si congeda, dicendo chehathor.jpg (24520 byte) sarebbe tornata sul tema, poichè il pieno dominio dei poteri dei figli di Dio era per lei il maggiore dei desideri sognati e cercati sin dall'infanzia.

Il Faraone Nemathap si mise in  meditazione e nel profondo della sua visione spirituale nello scorgere il futuro della sua  cara figlia, piccole lacrime discesero sul suo volto.

Le lezioni che  Amenemhat cercava e che non stava ottenendo erano unicamente amministrate dagli alti iniziati e le istruzioni di stimolazione e dominio delle energie dei centri di forza esistenti nei chakras del suo corpo fisico e i centri di forza del suo corpo spirituale.

Il Faraone impediva l'approfondimento delle lezioni di Amenemhat  poichè sapeva che sua figlia non era maturata abbastanza. Con i suoi 16 anni, ella avrebbe preso coscienza più tardi e questo, nell'ambito spirituale,  prima di dominare le sue forze fisiche, avrebbe altrimenti un pericolo.

Una volta, il Faraone spiegò a sua figlia che il pericolo era: all'ottenere un alto grado di coscienza e il potere di dominare questa forza, occasione di bruciare i centri nervosi, nel caso che questa energia si espandesse ai centri inferiori del corpo.

In questo caso, la coscienza di Amenemhat si tufferebbe più in basso di quella alla sua nascita.

Faraone Nemathap.: "Tu non hai ancora esperienza su come prendere questa forza. La presa di coscienza, figlia, deve iniziare dal grado più basso della rivelazione. Così, ti dirigi le tue forze ad ogni passo dell'evoluzione del tuo corpo in modo graduale. Così, i tuoi nervi sopporteranno senza pericolo. (Anche per queste parole del Faraone, Amenemhat era decisa nel progredire nell'Iniziazione.)

faraone3.4b.gif (2580 byte)

Amenemhat.: Eccomi Padre !

Faraone Nemathap.: Ebbene ! Vediamo come stai ! (Il Faraone Nemathap amava profondamente sua filha e se avesse potuto l'avrebbe portata lontano da lì. Però il compito dell'istruzione di Amenemhat era un obbligo delle gerarchie poichè quelle lezioni di istruzione avevano fini più ampi di interesse collettivo in un futuro distante. Così, coricando sua figlia su di una piattaforma di una pietra bianca, il Faraone tocca il centro della testa della figlia con un bastone di cristallo e la porta ad avere visioni. Visioni della prima esperienza nella Terra della separazione di recupero degli esseri scelti per la condotta morale e genetica nell'imminenza di catastrofi.

Faraone Nemathap.: Quarda, figlia, come è stata la vita degli Atlantidi SEMITI al nord dell'isola di Ruta..7.42.jpg (30126 byte)

Amenemhat passa a "vedere" allora, gli esseri - figli di Dio - dei quali suo padre diceva esistevano a nord dell'isole di Ruta. Ella vede quando un Essere radioso, l'attuale Signore Budda, installò una nuova religione tra gli Atlantidi SEMITI del Nord dell'isola di Ruta e gli proibì di accasarsi con esseri di altre tribù.

Ella "vede" l'uscita dall'isola di Ruta di quel gruppo di 9.000 esseri e la lunga giornata attraverso il mare del Sahara, il passaggio per l'Egitto, per le terre degli Esseni, nell'attuale Mar Morto ed il viaggio in direzione dell'attuale Arabia Saudita.

Nelle valli di Arabia, i coloni Atlantidi SEMITI vivevano in pace, isolati dal mondo dalle sabbie. Ma con il crescere della popolazione, un grande gruppo fu inviato nell'attuale sud Africa per fondare una nuova Colonia.

Nelle terra di Arabia, alcuni anni prima della distruzione di Ruta nel 72.025 a.C, seguendo le istruzioni del capo della Gerarchia, il Manu, scelse 700 dei suoi propri discendenti e con questi proseguirono per il Nord in direzione dell'attuale Turchia e Persia, Turchistan, Tibet in direzione del Mare dei Gobi, prossimo all'attuale Mongolia. In Arabia, rimasero colonie di Atlantidi SEMITI che in futuro avrebbero formato le basi religiose del POPOLO GIUDEO.

7.41.jpg (25593 byte)

 

Amenemhat , allora, ha la visione di quel popolo di quel popolo scelto dalle Gerarchie tra gli Atlantidi SEMITI, in rotta per il Nord in un grande mare poco profondo e stabilendosi in una fertile depressione che ricordava un cratere.

In questo luogo, si trovava l'ISOLA BIANCA ancora invisibile agli occhi umani. Essa divenne visibile solo alcuni tempi dopo.

Construcoes.jpg (5740 byte)

Amenemhat.: Padre ! e sulle guerre che non hai finito di raccontare ?

Faraone Nemathap.: Bene, in quel tempo, Corona (GIULIO CESARE - Imperatore romano- assassinato da Bruto- ) era Imperatore nella grande città, essendo Marte (MAESTRO EL MORYA) uno dei suoi generali. Mentre nella Città dalle Porte D'Oro  c'era la Fossa bianca di Iniziazione, si creò una Fossa ombrosa dei Misteri di Pã, il dio della terra, in caverne site nelle profondità della Terra, dirette da un essere chiamto Oduarpa - " Il Signore dal volto scuro".

subterra.jpg (54779 byte)

Astuto e ambizioso. Oduarpa era al comando della federazione dei regni che si sollevarono contro l'Imperatore EL MORYA e che circondava la Città dalle Porte d'Oro.

Amenemhat.: Ma l'Imperatore vinse, è così ?

Faraone Nemathap.: Infelicemente, no ! Oduarpa riuscì a dominare il popolo e i regni astrali.  Parte di questa guerra , figlia, tu non comprenderai, proprio perchè non sei stata iniziata nei misteri di questi regni inferiori. Ma sappi, che mediante patti con le regioni infernali e gerarchie nomadi extraterrestri legate alla distruzione della Terra, legioni di esseri e animali sconosciuti della nostra epoca emersero in vari punti in una processione selvaggia e distruttrice.

batalha.jpg (31101 byte)

Però, per tua conoscenza, e per i fini che il tempo ti mostrerà, figlia, una grande battaglia decisiva contro le forze dell'Imperatore  EL MORYA avvenne nella Città dalla Porte d' Oro tra le legioni della Luce e delle Tenebre. EL MORYA fu ucciso per mano di Oduarpa e sua moglie Heracles, catturata e fatta a pezzi da orribili animali. Oduarpa divenne Imperatore della Città, ma non per molto tempo.

Amenemhat.: Ma allora, come fu distrutto questo regno del male ?

51ATLANTIDA.jpg (41944 byte)

Faraone Nemathap.: 61.025 anni fà ( 75.025 della nostra era) esplosioni di gas, inondazioni e terremoti distrussero le grandi isole di RUTA e di DAITIA e le piccole isole che vicino esistevano, restando appena una parte della Grande Isola dove si trovava la città di Poseidone.

atlantidacentro.jpg (22397 byte)

Fu in questo periodo, figlia, che queste nostre terre di Egitto furono sommerse.

Amenemhat.: Le grandi Piramidi, Padre, servirono di rifugio al popolo ?

Faraone Nemathap.: Non per i primitivi popoli di quel tempo; poichè questi non sopportavano le vibrazioni interne. Non dimenticare pure che stiamo parlando di decine di migliaia di anni in cui la Grande Piramide custodiva strumenti sacri e potenti.

Amenemhat pensava agli strumenti dei suoi antenati usati nelle costruzioni e nelle guerre. Il più significativo di questi E CHE SI TROVAVA DENTRO LA GRANDE PIRAMIDE fu conosciuto nella storia terrestre con il nome di "ARCA DELL'ALLEANZA".

Faraone Nemathap.: Il popolo tentò la ricerca della sicurezza nelle piramidi, ma senza successo in virtù delle scoscese pareti e molti perirono.

Amenemhat.: Ma allora, non c'erano altre piramidi vuote, che potessero servire da rifugio ?

Faraone Nemathap.: No ! Templi c'erano, cara, in varie parti del Pianeta. IL TEMPIO DI  STONEHENGE (nome attuale),   fu costruito e fondato da 100.000 anni dagli iniziati Atlantidi ACADIANOS che lottarono e distrussero gli Atlantidi SEMITI. Ma,figlia, giacchè parliamo di questo, c'è un Tempio speciale, che tu tra poco conoscerai; poichè sarai portata in questo nelle tue iniziazioni di uscita nel corpo spirituale. ( Il Faraone si riferisce al luogo conosciuto negli Stati Uniti come YELLOWSTONE )

stonehenge.jpg (21410 byte)

Faraone Nemathap.: Altri Templi che tu già conosci furono costruiti dopo questa grande inondazione. (Il Faraone si riferisce al  TEMPIO DI KARNAC , costruito dopo i cataclismi di 75.025 anni prima della nostra era)

 

Amico(a) ! I DIALOGHI CONTINUANO !

ContIamo sulla tua collaborazione ed amicizia aiutandoci a

divulgare questo sito !

Questo è molto importante ! Grazie

 

Dialogo successivo

Home Dialoghi di un Faraone La Grande Fratellanza Bianca

(c) 1984 Copyright concetto cammisa - Tutti i diritti riservati